• MARIKA ELEFANTE

    Consulente di cucina iN's

    Appassionata da sempre di cucina e nutrizione, ha partecipato a Masterchef e oggi si occupa di sana alimentazione. Per iN's ha creato la rubrica Cucina Smart con Marika, tante ricette e consigli per vivere in modo sano ed equilibrato con i prodotti Bio e Selezione Più.
09.07.18

Le uova biologiche di iN’s: il benessere di chi mangia sano.

Scopri con Marika tutto sulle uova: scegli il gusto BIO!

1 PERCHÉ LE HO SCELTE
Le uova sono uno degli alimenti più consumati e diffusi al mondo, soprattutto per via delle loro numerose caratteristiche nutrizionali, ma anche grazie alla loro straordinaria versatilità in cucina. Esistono diversi tipi di uova (quaglia, struzzo), ma le più diffuse sono certamente quelle di gallina.

Perché scegliere le uova biologiche?
Le uova biologiche provengono da allevamenti biologici, sottoposti a un rigido controllo da parte degli enti certificatori. In questi allevamenti vengono allevate galline ovaiole di razza rustica, che razzolano libere, a terra e all’aperto in spazi ampi. Il mangime è composto da alimenti biologici di origine controllata, naturalmente adatti a loro e senza pesticidi o additivi. Questo garantisce un maggiore benessere per gli animali che si riflette anche sulla nostra salute: le uova biologiche infatti sono più nutrienti e salutari.

2 PICCOLA GUIDA SULLE UOVA
L’uovo è utilizzato in molti piatti delle cucine di tutto il mondo in infinite ricette sia dolci che salate.

Come riconoscere un uovo fresco?
Per verificare la freschezza di un uovo riempi una ciotola con dell’acqua sufficiente a coprirlo e immergi l’uovo nell’acqua. Più l’uovo è fresco, più affonderà e andrà a depositarsi sul fondo. Più l’uovo è vecchio, più tenderà a galleggiare, a salire in superficie. Questo perché le uova hanno una camera d’aria interna che con l’invecchiamento aumenta di grandezza.

Come conservarle correttamente?
Le uova una volta acquistate vanno conservate in frigorifero ad una temperatura tra gli 0 e i 4 °C, con la parte più appuntita del guscio rivolta verso il basso, perché è più resistente. Meglio tenerle lontane da altri alimenti per evitare l’assorbimento di odori, ma anche la contaminazione con altri alimenti.

La cottura perfetta delle uova
Per cuocere le uova alla perfezione basta seguire delle semplici regole.
– Farle sobbollire dolcemente, perché l’ebollizione può indurire l’albume e portare a
cottura eccessiva. L’eccesso di cottura che si manifesta spesso con il classico alone verde intorno al tuorlo, provocato dalla reazione tra il ferro contenuto nel tuorlo e lo zolfo dell’albume.
– Dopo la cottura farle raffreddare sotto l’acqua fredda corrente per bloccare velocemente la cottura.
– Tenerle a temperatura ambiente per 1 ora prima della cottura, per evitare la rottura del guscio in cottura.

Uova sode
Disponi delicatamente le uova intere nel fondo di un tegamino, formando un solo strato.
Copri con abbondante acqua fredda e porta ad ebollizione.
Abbassa subito la fiamma fino a fare sobbollire e cuoci per 10 minuti in totale. Una volta cotte falle raffreddare sotto l’acqua fredda.
Poi sgusciale delicatamente, partendo dalla parte più arrotondata dell’uovo.

Uova alla coque
Disponi delicatamente le uova intere nel fondo di un tegamino, formando un solo strato.
Copri con abbondante acqua fredda e porta ad ebollizione.
Abbassa subito la fiamma fino a fare sobbollire e cuoci per 2-3 minuti dall’ebollizione.
Una volta cotte falle raffreddare sotto l’acqua fredda.
Poi sgusciale delicatamente, asportando solo la calotta superiore dalla parte più appuntita dell’uovo.

Uova in camicia
Utilizza un uovo molto fresco, perché l’albume sarà più compatto.
Metti in una pentola circa 1,5 litri di acqua, 2 cucchiaini di aceto di vino bianco e riscalda fino a fare sobbollire, portando la fiamma al minimo.
Sguscia l’uovo e versalo in una ciotolina.
Crea un vortice all’interno della pentola aiutandoti con una frusta.
Versa nel vortice l’uovo e cuoci per 2 minuti, poi scolalo delicatamente.

Uova all’occhio di bue
Versa un filo d’olio in una padella o in un pentolino e fai riscaldare.
Sguscia l’uovo, aggiungilo lasciando il tuorlo integro e condiscilo con sale, erbe e le spezie che preferisci.
Fai cuocere a fuoco medio fino a quando l’albume prende consistenza e il tuorlo è ancora morbido e cremoso. Se lo preferisci cotto, copri la padella con un coperchio e prosegui la cottura per qualche minuto.

Uova strapazzate
Versa le uova in una ciotola e sbattile bene, aggiungi sale, erbe e le spezie che preferisci.
Normalmente si aggiunge la panna (1 cucchiaio per uovo) ma, per una versione più leggera, sostituiscila con lo yogurt (1 cucchiaio raso per uovo), oppure con del latte, anche vegetale (2 cucchiai per uovo). Mescola bene fino ad amalgamare gli ingredienti.
Riscalda una padella con olio extra vergine di oliva.
Abbassa la fiamma, versa le uova sbattute e mescola continuamente e delicatamente con una spatola con movimenti dal bordo verso il centro fino a raggiungere una consistenza spumosa e morbida.

La classificazione e la tracciabilità delle uova
– la classificazione merceologica (che in particolare identifica con la lettera A le uova
fresche);
– la data di confezionamento, di deposizione e di scadenza;
– l’indicazione della loro dimensione (S, M, L e XL).

Ma vi è un altro codice, apposto sul guscio di tutte le uova di gallina prodotte nell’Unione europea, che ne indica la tracciabilità. Il codice contiene una serie di numeri e lettere (es 0 IT 042 VE 001).

– La prima cifra indica il tipo di allevamento:
3 allevate in gabbia, 2 allevate a terra, 1 allevate all’aperto, 0 allevate in biologico.
– Segue la sigla del paese europeo di allevamento (IT per l’Italia).
– Il codice ISTAT (3 cifre) del comune dove è situato l’allevamento.
– La sigla della provincia dove è situato l’allevamento o il codice dell’allevamento
stesso.

Curiosità
– Il colore del guscio delle uova non influisce sulle caratteristiche nutrizionali ma dipende solo dalla razza della gallina.
– Il colore del tuorlo dipende dai pigmenti contenuti nei mangimi, che vengono addizionati per dare un colore che segua le preferenze del consumatore. Gli italiani infatti preferiscono una colorazione più scura del guscio delle uova, ma anche del tuorlo. In altri paesi europei invece si preferiscono colori più tenui sia nel tuorlo che nel guscio, che di solito è bianco.
– Le uova sono tra gli alimenti proteici più nutrienti ed economici al mondo.
– Vi sono alcune differenze nutrizionali tra albume e tuorlo: l’albume contiene meno
calorie, perché i grassi sono contenuti principalmente nel tuorlo, come pure le sostanze nutrienti; mentre le proteine sono contenute in entrambi.

3 I BENEFICI DELLE UOVA
Le uova forniscono una quantità significativa di elementi nutritivi.
– Sono altamente proteiche perché contengono tutti gli amminoacidi essenziali, sono quindi proteine complete e di alta qualità.
– Sono ricche di vitamine essenziali, vitaminaA, riboflavina, acido folico,vitaminaB1, vitamina B12 ed E. L’uovo è uno dei pochi alimenti contenente vitamina D, vitamina prodotta dall’uomo quando è esposto alla luce solare, fondamentale per la salute ossea.
– Sono ricche di sali minerali, ferro, calcio, potassio e fosforo.
– Contengono una buona percentuale di grassi monoinsaturi e polinsaturi,“grassi
buoni” benefici per l’organismo.

< Torna indietro