• MARIKA ELEFANTE

    Consulente di cucina iN's

    Appassionata da sempre di cucina e nutrizione, ha partecipato a Masterchef e oggi si occupa di sana alimentazione. Per iN's ha creato la rubrica Cucina Smart con Marika, tante ricette e consigli per vivere in modo sano ed equilibrato con i prodotti Bio e Selezione Più.
06.08.18

Una chicca per la tua cucina: il riso originario integrale BIO di iN’s.

Scopri con Marika benefici e utilizzo del cereale più versatile in cucina!

Il riso è tra i più antichi cereali coltivati dall’uomo e ancora oggi è alla base dell’alimentazione di molte popolazioni, infatti quasi la metà della popolazione mondiale lo consuma abitualmente. La ragione di questo successo è legata alle sue innumerevoli proprietà, alla semplicità di utilizzo e alla sua diffusione.
Perché originario?
Il riso ORIGINARIO è una varietà di riso antica che oggi vive una fase di riscoperta anche perché è economico e facilmente reperibile.
Perché integrale?
Il riso INTEGRALE è un riso non trattato, per questo è più ricco di nutrienti e di fibre, rispetto a quello bianco, utili al nostro benessere.
Perché biologico?
Il riso biologico proviene da agricoltura biologica che è sottoposta a controlli rigidi da parte degli enti certificatori europei. Il metodo biologico non ammette l’uso di pesticidi, diserbanti e sostanze chimiche e sono consentite solo sostanze naturali per la coltivazione. Quindi è una pratica che salvaguarda la natura, la salute degli animali e di conseguenza anche quella dell’uomo.
2 COME UTILIZZO IL RISO INTEGRALE
Il riso è un alimento estremamente versatile che viene utilizzato per la preparazione di infinite ricette: risotti, zuppe, minestre, sformati, insalate, farcitura di verdure e perfino preparazioni dolci. Ma non tutti i tipi di riso sono uguali: ognuno ha delle particolari caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto per alcune preparazioni.
Il riso originario integrale ha chicchi piccoli e rotondi e cuoce in circa 50 minuti. È perfetto per preparare minestre, zuppe, timballi, minestroni e gratin. È ricco di amido, che tende a rilasciare durante la cottura.
Una ricetta con il riso originario integrale
“Riso integrale con curcuma zucchine e mandorle”
(per 4 persone)
Un piatto ricco di fibre, ma anche di sali minerali e vitamine, grazie al riso integrale e alla curcuma, una spezia con notevoli proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, amplificate dall’utilizzo combinato con il pepe nero.
Ingredienti
✓ 350 g di riso originario integrale
✓ 2 cucchiaini di curcuma in polvere
✓ 300 g di zucchine
✓ 1 cipolla
✓ 2 cucchiai di mandorle non pelate
✓ 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva ✓ q.b. di pepe nero macinato
✓ q.b. di sale marino
Procedimento
Sciacqua il riso sotto l’acqua corrente e versalo in una pentola.
Copri con 1 litro di acqua, aggiungi sale, una macinata di pepe nero e 2 cucchiaini di curcuma in polvere.
Cuoci il riso per assorbimento tenendo la fiamma moderata. Controlla che l’acqua non evapori completamente.
Nel frattempo grattugia delle zucchine (con una grattugia a fori larghi), oppure tagliale a julienne. Taglia finemente anche una cipolla. Versa la cipolla in una padella con un filo d’olio e fai appassire. Poi aggiungi le zucchine e cuoci per 5-10 minuti a fiamma vivace, regola di sale e pepe.
Una volta cotto il riso scolalo versalo nella padella e mescolalo alle zucchine. Aggiungi le mandorle tagliate a listarelle e una macinata di pepe nero.
Puoi servire il riso tiepido oppure freddo, come preferisci.
Un consiglio extra
Il riso originario integrale ha dei tempi di cottura piuttosto lunghi, un consiglio è quello di cucinarne una quantità abbondante e congelarlo, già bollito, in porzioni. In questo modo all’occorrenza potrà essere scongelato e aggiunto direttamente in una padella o in una pentola con le verdure o gli altri ingredienti già cotti.
L’idea in più
Quando cuoci il riso non buttare l’acqua di bollitura perché è molto ricca di amido. Può essere utile in caso di dissenteria o di fastidi allo stomaco, ma anche per rendere lucidi i capelli o per detergere il viso.
3 I BENEFICI DEL RISO INTEGRALE

Il riso integrale gode di molte proprietà e non essendo trattato conserva tutte le sostanze nutritive e le qualità benefiche. È tra i cereali più completi dal punto di vista nutrizionale: è composto principalmente da carboidrati facilmente assimilabili perché possiede un aminoacido essenziale,
la lisina; per il resto contiene proteine nobili completamente disponibili per il nostro organismo e grassi salutari, soprattutto acidi grassi essenziali.
➢ È facilmente digeribile e antinfiammatorio, riduce il gonfiore intestinale e non affatica lo stomaco.
➢ Ha un elevato assorbimento a livello intestinale dei nutrienti contenuti.
➢ Ha un effetto regolatore sulla flora intestinale, utile in caso di disturbi a carico dell’apparato
gastrointestinale.
➢ È ricco di minerali, in particolare potassio, selenio e manganese, che aiutano le funzioni cerebrali ed il sistema nervoso. Ed è povero di sodio, per cui è un alimento indicato per chi soffre di ipertensione.
➢ È privo di glutine e può quindi essere consumato anche da chi soffre di celiachia. Inoltre non contiene allergeni che possano provocano reazioni avverse.
➢ È ricco di fibre utili per regolarizzare l’intestino ed è disintossicante.
➢ Utile nelle diete dimagranti perché, a pari quantità, ha un potere saziante maggiore rispetto
agli altri cereali.
➢ Ha un indice glicemico basso in quanto il riso integrale è in grado di rilasciare più
gradualmente il glucosio contenuto nell’amido, evitando picchi glicemici improvvisi.
➢ È ricco di vitamine del gruppo B, in particolare la niacina che protegge il cuore e l’intestino, e vitamina A, E e K. Contiene anche sostanze con proprietà antiossidanti che aiutano a contrastare i radicali liberi.

< Torna indietro